IL SUOLO PUBBLICO E' DI TUTTI!




L'ultimo dei carrelli spesa abbandonati nel quartiere, anziche' essere riconsegnato alla sua proprieta', e' stato bellamente spostato da area di pertinenza privata su marciapiede pubblico: fulgido esempio di indolenza manifesta, al pari del persistente parcheggio/ sosta su pubblica via di autovetture in violazione delle prescrizioni di divieto regolate da segnaletica o dal CdS, solo perché egoisticamente piu' comodo, rispetto all' utilizzo dei numerosi e viciniori stalli liberi, a fronte di oggettivi intralci anche al movimento di mezzi operativi o di soccorso, lamentati pure dalla stampa di recente, dalle conseguenze imprevedibili.

0 visualizzazioni0 commenti